martedì 19 novembre 2013

Come fu che diventai una casalinga (senza nemmeno alcolizzarmi)


Il confronto mamme a casa/mamme che lavorano sul cancello di scuola mi fa sempre pensare alla lotta femminile nel fango: si sfidano a colpi di vite e manicures dalla perfezione sospetta, guardandosi a vicenda con dissimulata sfida e malcelato senso di superiorità. Come se a lottare nel fango fossero solo le altre.
Si compatiscono a vicenda: le une dolenti per quei poveri bambini che non hanno mai la mamma a casa, le altre per quei poveri bambini che ce l'hanno sempre intorno.
Quelle che non lavorano fanno le rappresentanti di classe con piglio manageriale inondando di email e organizzando coffee mornings, che credo siano ormai una tortura in uso a Guantanamo.
Quelle che lavorano rispondono ad un'unica mail in tutto l'anno. Generalmente la più inutile, ma non lo sanno perché le altre non le hanno mai lette.
Entrambe fanno una fatica bestiale a tenere insieme i pezzi di una vita che comunque è per tutte inevitabilmente di corsa, che sia per prendere la metro o sul tappetino della palestra in fondo è irrilevante.
Io sto nel mezzo: rifiutandomi di sentirmi davvero una mamma a casa, ma obiettivamente del tutto sprovvista di una prospettiva realistica di lavoro a breve termine e, stranamente e a sorpresa, della voglia di trovarmelo.
C'è quel vecchio citatissimo detto, "La vita è quello che ci succede mentre siamo impegnati a fare altri piani", che ultimamente mi torna in mente con tutta la sua proverbialità. In effetti è così che per ora sta andando: mentre facevo piani che si guardavano bene dal concretizzarsi sono successe altre cose su cui la vita ha deciso di innestarsi. E si è innestata con una certa perizia e ostinazione, va detto.
Londra non è casa mia in Italia: non ci sono nonni a fare rete e ogni volta che lasci un figlio è a "mani mercenarie" avrebbe detto mia nonna, mani molto costose aggiungo io, con implicazioni emotive e finanziarie non neutre. Ho il privilegio di poter pensare al mio lavoro come ad una possibilità personale e non una necessità familiare, ma anche la sfiga di un cv poco spendibile qui.
Com'è come non è, nonostante lotte anche piuttosto accanite per trovarmi una strada oltre l'essere mamma, oggi sono "solo" mamma. Una di quelle moms at home un po' caricaturali che ho sempre guardato anche con un certo scherno dall'alto delle mie certezze infantili di essere destinata a futuri gloriosi.
Mi sorprendo a provare piacere nell'avere tempo da passare coi miei figli, nell'essere io a prendere Olivia a scuola e nell'accompagnare la routine rassicurante di Tommy. Scopro che sfornare una cena decente e mangiarmela con calma con Marito è una soddisfazione che avevo sottovalutato.
Gioco il gioco in modo radicale, come da suggerimento della mia amica saggia che si barcamena nella stessa situazione: molte cose mi suonano casalinga sfigatissima ma siccome in effetti è esattamente quello che io sono (in questo momento), tanto vale farle a testa alta e autoironica onestà intellettuale.
Il giorno in cui ho comprato una macchina da cucire ho pensato di stare esagerando, ma tant'è; e il numero di "Mum you're cool" che sfoderare piccole gonne per i peluches mi ha guadagnato ha fugato ogni residuo pudore.
Invidio le mamme che corrono alla metro? A volte sì, e nemmeno poco, ma i paragoni rubano la gioia, è proprio vero.
Per ora sono una mamma a casa, sbattere la testa contro il muro perché non era questo il mio piano non sembra un'idea furbissima, quindi mi godo il buono che c'è. E ce n'è molto di più di quello che credevo.



43 commenti:

  1. Siamo abituati a far coincidere il concetto di realizzazione con quello di guadagno e nell'immaginario moderno, fare qualcosa che non da retribuzione e' perdere tempo. Questi preconcetti ci fregano mentre invece la realizzazione sta solo in quello che ci fa star bene. Io sono un mix di casa, lavoro e credimi il momenti migliori non son di certo quelli passati in ufficio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì la componente del guadagno è abbastanza a doppio taglio, vero. Questione spinosissima...che se chi sta a casa pagasse qualcuno per lavorare le ore che servono non basterebbe lo stipendio di un manager, onestamente. Aggiungiamo il dispendio di energie totale che è il far le cose col sorriso e la cura vere...e altro che migliaia di euro!
      L'ideale è essere un mix, probabilmente. Ma l'equilibrio logistico non è così scontato... goditeli però anche i momenti in ufficio, che hanno i loro lati positivi! :-)

      Elimina
  2. cioè tu scrivi: ''Quelle che non lavorano fanno le rappresentanti di classe con piglio manageriale inondando di email e organizzando coffee mornings, che credo siano ormai una tortura in uso a Guantanamo.''
    e io stamattina sai che facevo?? la coffee lady!!
    http://carpina-carpina.blogspot.co.uk/2013/11/la-coffee-lady-e-le-stagioni-della-vita.html
    :-D
    però, a onor del vero, non sono la rappresentate di classe (da noi non c'è quella figura ancora)... sono la segretaria della PTA!! senti che suono professional??? :-P
    mi ci ritrovo in pieno in quel che hai scritto, anche se qui mancano le mamme che si sfidano a botta di manicure perfette..
    sono contenta che hai rispolverato questa bozza di post ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha gaffe tremenda, mi spiace! ;-) Ma tu lo sai che invece ti devo ringraziare per aver rispolverato questa bozza.
      Comunque, più seriamente, persino io ho fatto la rappresentante di classe (che poi xchè non ce l'avete??) e ho toccato con mano le 100 mail per ogni briciola di pane in mensa delle mamme a casa e le zero risposte di quelle in ufficio... ma una sana via di mezzo??
      Dai Pina, mia cara collega casalinga...facciamo quel che possiamo con quello che abbiamo e facciamolo al meglio!
      Un abbraccio

      Elimina
    2. ma no che dici, che gaffe, una formidable coincidenza ;-)
      non abbiamo la rappresentante di classe perchè pare che le mamme non siano tanto desiderose di essere coinvolte - ma noi siamo in una community school, che è una scuola multi-culturale, multi-etnica, multi-religiosa, multi-tutto tranne che multi-madri-che-vogliono-impegnarsi, ecco.
      eh sì, tutte hanno la mail sul cellulare, ma poi chi risponde sono le solite tre, ti capisco!!
      massì, facciamolo al meglio! anche perchè così teniamo buona la nostra vecchia 'io', lavoratrice indefessa ;-)
      buonaserata!

      Elimina
  3. Condivido molto il tuo approccio.aggiungo: di vita ce n'e' una sola,passarla a darsi la zappa sui piedi its not so smart

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma siamo veramente molte di più di quello che avrei creduto...!

      Elimina
  4. Uh che argomento spinoso. Ci torno e ci rimugino, gioisco a giorni alterni, mi perdo e mi ritrovo. Stare a casa a prendersi cura della famiglia e' tutta una difficile combinazione di gioia, altruismo e capate contro il muro. Ma forse ormai non sarei piu' capace di rinunciare al mio tempo con loro...nonostante tutto....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Combinazione di gioia, altruismo e capate contro il muro" ci stamperei una maglietta!!!!! Mi fa molto ridere. E anch'io, inaspettatamente, oggi farei molta molta fatica a rinunciare al mio tempo con loro (nonostante le volte in cui prenderei uno per pestare l'altro!).

      Elimina
  5. Ora come ora a me il mio lavoro (educatrice di asilo nido) non manca: preferisco stare con i miei figli, che con sedici figli degli altri, cuccarmi ansie, aspettative e lamentele dai genitori, e a tentare di organizzare il lavoro con n colleghe...tutte donne...aiuto!
    Probabilmente quando anche il piccolo avrà superato la soglia dei tre anni e andrà alla materna anche lui mi tornerà voglia di avere dei marmocchi attorno a me, da accudire e con cui pastrocchiare, e di rimettere in campo le mie competenze.
    E poi certo, con uno stipendio in quattro non è facile, ma per ora un mio part-time non basterebbe a coprire retta del nido, buoni pasto ed eventuale aiuto in casa.
    Senza tralasciare il fatto che sarebbe assurdo far stare mio figlio con altre educatrici, mentre io faccio da educatrice ad altri bambini...
    Comunque, in questi 4 anni ininterrotti di maternità non ho mai avuto la sensazione di perdere qualche opportunità o di non sentirmi realizzata.
    Non rinuncerei ad un solo attimo vissuto in questi anni.
    Anche se la fatica, a volte, è tanta, non si può negarlo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, avere delle competenze "congelate" a cui sapere di poter tornare quando sarà il momento è un grande vantaggio, molto invidiabile. Il mio problema è proprio quello, quando deciderò di rimettermi in gioco dovrò ricominciare da capo. E fa paura. Ma come te non rinuncerei comunque a un attimo di questi ultimi anni.

      Elimina
  6. Mi piace il tuo approccio e la tua onestà intellettuale.
    Sinceramente non se ne può più di questa lotta tra donne, tra giudizi impietosi e poca empatia. Alle mamme giudicano, siano esse a casa o al lavoro, dico sempre try walking in my shoes e poi ne riparliamo!

    Io sto un po' qua e un po' là, lavorando part-time con (ultimamente) pochissime soddisfazioni.
    E non sai quante mattine, come al solito di corsa, mi domando "chi me lo fa fare?"... Forse basterebbe un briciolo di coraggio in più!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie.
      Eh però il part-time resta un gran bel punto di partenza! Una fortuna che molte ti invidiamo, a prescindere dagli sforzi e dalle corse...

      Elimina
    2. Io invece in questo momento invidio chi può fare con calma (cosa che fino a qualche tempo fa non pensavo).
      Che senso ha alzarsi presto, svegliare mio figlio presto e correre fino alle 16.30, perché anche se faccio 6 ore il resto se lo portano via gli spostamenti?
      Mi sento come un criceto nella ruota e mi scuso se ho fatto "invasione".
      In tutto questo mio figlio è sereno, questa è la mia soddisfazione!

      Elimina
  7. Concordo con tutto quello che hai scritto!
    Mi sono ritrovata anch'io ad essere una mamma che non lavora ma sta a casa con i figli, col tempo ho imparato che mi piace un sacco questo lavoro, mi impegna molto ma mi regala anche tante soddisfazioni che non avrei mai pensato!!
    Ma posso dire anch'io che a volte invidio quelle che corrono alla metro per andare al lavoro fuori da casa....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero che una non se lo aspettava proprio che potesse essere così? Tra tante ombre e sfumature difficili ci sono davvero delle soddisfazioni sorprendenti.

      Elimina
  8. hahah,,, io sono la mamma dolente che si compatisce per non stare mai a casa....mi piace il tuo post belle e vere riflessioni poi vabè siamo tutte pazze scatenate alla ricerca di una realizzazione se non professionale almeno di mamme e si moglie...si fa quel che si può

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha non potevi dirlo meglio: da qualche parte un po' di soddisfazione va cavata! Di necessità si fa virtù.

      Elimina
  9. Io qui mi limito solo a dirti ciao, dirti che il tuo blog è molto "carico " e complesso, oltreché interessante, e che me lo voglio scoprire con calma e scriverti con altrettanta calma. Su questo post in particolare ti posso dire intanto che la sottoscritta ha da sempre tentato equilibri di ogni tipo per poter fare la mamma (ora di tre) che vive appieno i figli, senza volerli delegare, ma anche senza inquietudine. Che per me è: mettermi alla prova di continuo anche fuori casa, sentire che valgo al di fuori della mia comfort zone, sentire di poter mettere in gioco quello per cui mi sono preparata ed ho studiato. E devo dire questo mi rende migliore con le bimbe, per assiro mi fa trovare più energie. Tutto ciò in attesa di aprire un bed and breakfast, mio sogno da sempre. Posso chiederti in che campo lavori, anche se ora non lavori? Contenta di avere trovato questo spazio...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao e benvenuta. Sono passata anche da te, piacere di conoscerti, molto.
      La capisco la tua posizione. Anzi, è (stata) mia molto a lungo. Tranne il B&B, quello no, mi manderebbe ai pazzi credo. Ma se lo apri io ci vengo!
      Ho lavorato nell'arte, come organizzatrice di mostre per 5 anni, scrivendo anche testi per cataloghi e collaborando con riviste del settore. Avevo una mia associazione culturale e l'ingenuità di pensare che sarei riuscita a far funzionare le cose anche da Londra. Poi c'è stata una serie di cose su cui non mi dilungo e la decisione di cambiare del tutto verso qualcosa di socialmente utile. Da cui "il grande piano B" che però per altri motivi e giri si è arenato pure quello... per ora. Per di più il mio dottorato in filosofia non aiuta moltissimo qua oltre manica...
      A presto, qui e da te.

      Elimina
  10. Ciao Why..io mi ricordo benissimo la sensazione che provavo quando il pomeriggio facevo i compiti a casa da sola. E ricordo ancora meglio la sensazione quando facevo i compiti mentre mia mamma stirava in salotto. In questo caso la casa era calda e morbida. E io felice. Lo ricordo 30 anni dopo. Che lavoro meraviglioso essere mamma.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao mamma di A, lo sai che sei tra le mie preferite!
      Ora, premesso che io non so stirare neanche un fazzoletto, concordo con te. Dall'altra parte però vorrei trasmettere la mia presenza ai miei figli, ma anche il gusto delle conquiste personali. E' complesso. So solo che quando Olivia mi dice che da grande vuol fare la mamma a me tremano le gambe. Voglio che abbia un progetto per sé prima, qualcosa che funzioni anche senza una vita di famiglia. Che le auguro di avere, certo, ma non vorrei fosse l'unico obiettivo.
      Però sì, resta splendido fare la mamma. Non pensavo proprio.

      Elimina
  11. Ecco,io personalmente mi trovo in un limbo da cui non sono ancora emersa del tutto... Ho sempre lavorato,persino da ragazzina lavoravo durante la stagione estiva..oggi sono mamma di un nanetto di quasi otto mesi e non lavoro.Non credevo che stare a casa potesse essere tanto stancante e meraviglioso al contempo...ci sono giorni dove vorrei onestamente tornare a lavorare e rilassarmi.Mi sembra che sia infinitamente più stressante stare a casa.Ma poi,mentre mi godo dei meravigliosi momenti con mio figlio,penso che essere a casa con lui e avere la possibilità di viverlo così,ogni momento,nonostante tutto,sia una grande,immensa fortuna.Come vedi....sono persa nel limbo.....persa... ;-)
    Un abbraccio.
    Lu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Piacere di conoscerti!
      Penso che ci sia una grossa differenza tra lo stare a casa col primo figlio e il farlo con 2. O almeno per me è stato così. Il primo giro non me lo sono affatto goduta così. Anzi, altro che limbo...con le dovute proporzioni e esagerando un poco era più verso il lato dell'inferno! Ti auguro di trovare la soluzione più giusta per voi.
      a presto

      Elimina
  12. allora, sarò breve... forse. Sicuramente poco chiara, sconclusionata. COme sai. Ormai mi conosci.
    IO sono in crisi. Io sto pensando che non gli posso fare questo torto enorme al chercheur, di sprecare il suo tempo per andare a giocare alla mamma lavoratrice. Perchè lui adora il suo lavoro e io al momento invece sono in crisi. Non trovo molto senso, non sono contenta. Mi mancano pezzi. Non credo sarei più felice a casa, ma almeno potrei dedicarmi ad alcune cose che almomento mi "impellono". Io ho paura chesto facendo sprecare al chercheur delle energie preziose. E dire questo va contro parecchie cose in cui credevo di credere. E sono confusa.

    Ecco l'ho detto tutto di un fiato, poi un giorno mi metto con calma e lo dico un po' meglio.Appena l'ho capito. Sono contenta di guadagnare, non sono contenta del mio lavoro. Mi sento una casalinga frustrata al lavoro. una lavoringa.

    Ecco, c'avevo un barlume di comunicatività e ci tenevo a dirti che non è passato inosservato il tuo post. Io rimugino. E torno pure, quando ho digerito un po'. Forse. Se digerisco.

    RispondiElimina
  13. Ciao, arrivo da Lucy. Anch'io sono una casalinga ormai da 18 anni. Trasferimenti a seguito del marito e nessuna rete di assistenza mi hanno costretto a questa situazione. Quanto avrei potuto riprendere ovviamente non ho trovato nulla (a 50 anni chi ti vuole, di sti tempi?). Ma è andata bene così, mi sono goduta mia figlia e la famiglia, la casa e il giardino e il cane. Ho letto molto e curato il mio corpo. Unico grande neo: non avere soldi propri e sopportare il compatimento di certe donne che dicono scattando gli occhi: "ma cosa fai a casa tutto il giorno? Io mi sentirei morire...". Ah, ovviamente ho sempre fatto la rappresentante di classe!!

    RispondiElimina
  14. Ho pensato spesso che il lavoro fosse per me il rifugio indispensabile per salvarmi da qualche gesto insano. È innegabile che io debba lavorare per questioni di bilancio familiare e anche per il peso di un'educazione rigida imposta da una madre che odiava essere casalinga.
    Ora so di aver bisogno di tempo, per i miei pensieri, per il mio corpo ... e ovviamente per quella parte di vita materna che ancora sfuggo. Ma forse la vita che decide ha le sue ragioni e così consumo nell'immobilità. Se riuscirò a superare i forse, magari saprò godermi il buono di entrambe le vite ... per me è difficile come la storia dell'uovo oggi o la gallina domani ...

    RispondiElimina
  15. Sono nella tua stessa identical situazione, l'unica variante e' che di figli ne ho uno, il che rende il mio status di "casalinga" (forzata) ancora piu'- come dire- inutile agli occhi di chi lavora. Per (s)fortuna nel quartiere in cui vivo- kensington- le working mums sono delle mosche bianche, il duro sta nello spiegare ad amici in italia come trascorri il tuo tempo e riempi le tue giornate (no manicure, mio figlio va alla nursery solo 2 hours a day). Bellissimo post, mi ci sono ritrovata nell'altalena degli stati d'animo che descrivi.

    RispondiElimina
  16. Ho fatto per dieci anni un lavoro che non mi piaceva ma che dovevo fare. Poi ho deciso di rimanere a casa per dedicarmi ad un lavoro molto più importante e cioè avere un figlio, perché ho dovuto lavorare parecchio per riuscire ad averlo e mi son dovuta specializzare in molti campi prima inesplorati come marketing e risorse umane e burocrazia 1, 2 e 3, ma alla fine è il risultato che importa al punto che mi sono ricandidata per un nuovo contratto a progetto ( o si dice progetto a contratto? ).

    Avevo altri sogni? Sicuramente!
    Rimpianti? Direi di no!

    Tuttavia io a casa non è che mi senta una casalinga terminale anzi mi dedico a tutte le mille cose che stuzzicano il mio interesse e che non avevo mai potuto fare prima, certo che alle volte il nano lo chiuderei nell'armadio delle scope e mi piacerebbe avere qualche soldo in più per un capriccio, ma per ora me la godo così.

    Ops...mi sono dilungata un po....ma qui si chiacchiera davvero bene, complimenti per il blog che ho scoperto da poco e sto spulciando qua e là!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuta Alessandra! Grazie mille. Torna presto. Adesso vengo a conoscerti da te.

      Elimina
  17. Care Squa, Annalisa, Marzia, Simona e Alessandra: ma io solo oggi vedo i vostri commenti..! Non so cosa sia successo, certo il turbine di natale e la mia recente latitanza dal web non hanno aiutato.
    Però proprio leggervi ora, con le vostre condivisioni e le nostre mille sfaccettature su questo tema, mi fa tornare voglia di riaprire i battenti del blog; e di questo vi ringrazio.

    RispondiElimina
  18. E' la prima volta che leggo il tuo blog. E ti ringrazio. Mi hai fatto ridere (le mamme che rispondono a una mail all'anno) e riflettere... La mia soluzione e' di lavorare part-time. Si lavora molto di più di quanto si e' pagate ma si riesce a vedere i bambini crescere…Ma come faro' quando hanno bisogno di me per fare i compiti?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Mi spiace essermi accorta del tuo commento così tardi. Beh la soluzione del part-time è una gran bella soluzione! Quanto ai compiti... vedo che sei a Londra, il tema è spinoso per tutte qui. Come saprai la scuola inglese segue canoni un tantino pressanti e anche essere a casa non è affatto garanzia di starci dietro. Navighiamo a vista! Alla prossima.

      Elimina
  19. Mi piace questo post, mi piace la tua onestà, il tuo parlarne fuori da questo coro di mamme contro altre mamme, il tuo voler ricavare il meglio dalla situazione ed essere felice.
    Non importa cosa si fa e perché lo si fa, importa farlo al meglio.
    L'equilibrio e' una chimera per tutte le madri e, anche se amo il mio lavoro e impazzisco a stare a casa con il nano più di due giorni di seguito (anche perché è ancora piccolo), spesso vorrei essere casalalinga e mi chiedo chi me lo faccia fare, visto che le soddisfazioni ci sono a giorni alterni ma il guadagno latita, altre volte capisco che se fossi casalinga impazzirei. E allora cerco di andare avanti e fare il meglio sempre, come tutte, lavoratrici fuori e/o dentro casa.

    RispondiElimina
  20. Salut mes chers ,

    Avez vous besoin d'un prêt pour une urgence où vous n'avez pas les frais en disposition?

    Une seul adresse, contactez le e-mail : lucasmariolola@gmail.com

    Avez vous besoin d' un prêt pour payer une voiture, construire une maison, subvenir aux besoin de votre famille, agrandir votre entreprise ou votre société , Mr LUCAS Mario que suis-je , par mes moyens je tien à aider toutes personnes ayant besoins d' un financement pour se libérer par un prêt qu' il accorde d' une valeur partant de 3.000 à 1.000.000 euro à un taux d’intérêt de 2%, remboursable dans un délais allant de 1 an à 30 ans et immédiatement dans moins de 72 heures après signature de contrat .

    Pour tout avis, veillez nous contacter en nous envoyant votre :

    Nom et Prénom: .......................................
    .........................................
    Montant du prêt Nécessaires: .............................
    Sexe: .................
    État Civil:..........................................
    Pays: ...............................
    État: .......................Age: ...............................
    N ° De Téléphone: ..............................................
    Durée du prêt: ............................................
    Salaire mensuel: .............................................
    Profession: ................................................
    Objet du prêt: .......................................

    Contactez-nous par e-mail ou le blog:
    lucasmariolola@gmail.com
    lucasmariolola.blogspot.com

    Cordialement...

    RispondiElimina
  21. Ciao i miei costosi,

    Avete bisogno di un prestito per un'urgenza dove non avete le spese in disposizione?

    Uno solo indirizzo, contattate l'e-mail: lucasmariolola@gmail.com

    Avete bisogno di un prestito per pagare un'automobile, costruire una casa, sovvenire alla necessità della vostra famiglia, aumentare la vostra impresa o la vostra società, il sig. LUCAS Mario cosa sono, con i miei mezzi tengo ad aiutare ogni persona avente bisogni di un finanziamento per liberarsi con un prestito che accorda di un valore sulla base di 3000 a 1.000.000 euro ad un tasso d'interesse di 2%, rimborsabile entro termini che vanno di 1 anno a 20 anni ed immediatamente in meno di 72 ore dopo firma di contratto.

    Per qualsiasi parere, vegliate contattarli inviandoci il vostro:

    Nome e cognome: .......................................
    .........................................
    Importo del prestito necessari: .............................
    Sesso: .................
    Stato civile: ..........................................
    Paese: ...............................
    Stato: ...................
    N ° di telefono: ..............................................
    Durata del prestito: ............................................
    Salario mensile: .............................................
    Professione: ................................................
    Oggetto del prestito: .......................................

    Contattiamo con e-mail o il blog:
    lucasmariolola@gmail.com
    lucasmariolola.blogspot.com

    Cordialmente…

    RispondiElimina
  22. Ciao i miei costosi,

    Avete bisogno di un prestito per un'urgenza dove non avete le spese in disposizione?

    Uno solo indirizzo, contattate l'e-mail: lucasmariolola@gmail.com

    Avete bisogno di un prestito per pagare un'automobile, costruire una casa, sovvenire alla necessità della vostra famiglia, aumentare la vostra impresa o la vostra società, il sig. LUCAS Mario cosa sono, con i miei mezzi tengo ad aiutare ogni persona avente bisogni di un finanziamento per liberarsi con un prestito che accorda di un valore sulla base di 3000 a 1.000.000 euro ad un tasso d'interesse di 2%, rimborsabile entro termini che vanno di 1 anno a 20 anni ed immediatamente in meno di 72 ore dopo firma di contratto.

    Per qualsiasi parere, vegliate contattarli inviandoci il vostro:

    Nome e cognome: .......................................
    .........................................
    Importo del prestito necessari: .............................
    Sesso: .................
    Stato civile: ..........................................
    Paese: ...............................
    Stato: ...................
    N ° di telefono: ..............................................
    Durata del prestito: ............................................
    Salario mensile: .............................................
    Professione: ................................................
    Oggetto del prestito: .......................................

    Contattiamo con e-mail o il blog:
    lucasmariolola@gmail.com
    lucasmariolola.blogspot.com

    Cordialmente…

    RispondiElimina
  23. Ciao i miei costosi,

    Avete bisogno di un prestito per un'urgenza dove non avete le spese in disposizione?

    Uno solo indirizzo, contattate l'e-mail: lucasmariolola@gmail.com

    Avete bisogno di un prestito per pagare un'automobile, costruire una casa, sovvenire alla necessità della vostra famiglia, aumentare la vostra impresa o la vostra società, il sig. LUCAS Mario cosa sono, con i miei mezzi tengo ad aiutare ogni persona avente bisogni di un finanziamento per liberarsi con un prestito che accorda di un valore sulla base di 3000 a 1.000.000 euro ad un tasso d'interesse di 2%, rimborsabile entro termini che vanno di 1 anno a 20 anni ed immediatamente in meno di 72 ore dopo firma di contratto.

    Per qualsiasi parere, vegliate contattarli inviandoci il vostro:

    Nome e cognome: .......................................
    .........................................
    Importo del prestito necessari: .............................
    Sesso: .................
    Stato civile: ..........................................
    Paese: ...............................
    Stato: ...................
    N ° di telefono: ..............................................
    Durata del prestito: ............................................
    Salario mensile: .............................................
    Professione: ................................................
    Oggetto del prestito: .......................................

    Contattiamo con e-mail o il blog:
    lucasmariolola@gmail.com
    lucasmariolola.blogspot.com

    Cordialmente…

    RispondiElimina
  24. Ciao i miei costosi,

    Avete bisogno di un prestito per un'urgenza dove non avete le spese in disposizione?

    Uno solo indirizzo, contattate l'e-mail: lucasmariolola@gmail.com

    Avete bisogno di un prestito per pagare un'automobile, costruire una casa, sovvenire alla necessità della vostra famiglia, aumentare la vostra impresa o la vostra società, il sig. LUCAS Mario cosa sono, con i miei mezzi tengo ad aiutare ogni persona avente bisogni di un finanziamento per liberarsi con un prestito che accorda di un valore sulla base di 3000 a 1.000.000 euro ad un tasso d'interesse di 2%, rimborsabile entro termini che vanno di 1 anno a 20 anni ed immediatamente in meno di 72 ore dopo firma di contratto.

    Per qualsiasi parere, vegliate contattarli inviandoci il vostro:

    Nome e cognome: .......................................
    .........................................
    Importo del prestito necessari: .............................
    Sesso: .................
    Stato civile: ..........................................
    Paese: ...............................
    Stato: ...................
    N ° di telefono: ..............................................
    Durata del prestito: ............................................
    Salario mensile: .............................................
    Professione: ................................................
    Oggetto del prestito: .......................................

    Contattiamo con e-mail o il blog:
    lucasmariolola@gmail.com
    lucasmariolola.blogspot.com

    Cordialmente…

    RispondiElimina
  25. Ciao i miei costosi,

    Avete bisogno di un prestito per un'urgenza dove non avete le spese in disposizione?

    Uno solo indirizzo, contattate l'e-mail: lucasmariolola@gmail.com

    Avete bisogno di un prestito per pagare un'automobile, costruire una casa, sovvenire alla necessità della vostra famiglia, aumentare la vostra impresa o la vostra società, il sig. LUCAS Mario cosa sono, con i miei mezzi tengo ad aiutare ogni persona avente bisogni di un finanziamento per liberarsi con un prestito che accorda di un valore sulla base di 3000 a 1.000.000 euro ad un tasso d'interesse di 2%, rimborsabile entro termini che vanno di 1 anno a 20 anni ed immediatamente in meno di 72 ore dopo firma di contratto.

    Per qualsiasi parere, vegliate contattarli inviandoci il vostro:

    Nome e cognome: .......................................
    .........................................
    Importo del prestito necessari: .............................
    Sesso: .................
    Stato civile: ..........................................
    Paese: ...............................
    Stato: ...................
    N ° di telefono: ..............................................
    Durata del prestito: ............................................
    Salario mensile: .............................................
    Professione: ................................................
    Oggetto del prestito: .......................................

    Contattiamo con e-mail o il blog:
    lucasmariolola@gmail.com
    lucasmariolola.blogspot.com

    Cordialmente…



    -------------------------------------------------------------



    Ciao i miei costosi,

    Avete bisogno di un prestito per un'urgenza dove non avete le spese in disposizione?

    Uno solo indirizzo, contattate l'e-mail: lucasmariolola@gmail.com

    Avete bisogno di un prestito per pagare un'automobile, costruire una casa, sovvenire alla necessità della vostra famiglia, aumentare la vostra impresa o la vostra società, il sig. LUCAS Mario cosa sono, con i miei mezzi tengo ad aiutare ogni persona avente bisogni di un finanziamento per liberarsi con un prestito che accorda di un valore sulla base di 3000 a 1.000.000 euro ad un tasso d'interesse di 2%, rimborsabile entro termini che vanno di 1 anno a 20 anni ed immediatamente in meno di 72 ore dopo firma di contratto.

    Per qualsiasi parere, vegliate contattarli inviandoci il vostro:

    Nome e cognome: .......................................
    .........................................
    Importo del prestito necessari: .............................
    Sesso: .................
    Stato civile: ..........................................
    Paese: ...............................
    Stato: ...................
    N ° di telefono: ..............................................
    Durata del prestito: ............................................
    Salario mensile: .............................................
    Professione: ................................................
    Oggetto del prestito: .......................................

    Contattiamo con e-mail o il blog:
    lucasmariolola@gmail.com
    lucasmariolola.blogspot.com

    Cordialmente…

    RispondiElimina
  26. Ciao i miei costosi,

    Avete bisogno di un prestito per un'urgenza dove non avete le spese in disposizione?

    Uno solo indirizzo, contattate l'e-mail: lucasmariolola@gmail.com

    Avete bisogno di un prestito per pagare un'automobile, costruire una casa, sovvenire alla necessità della vostra famiglia, aumentare la vostra impresa o la vostra società, il sig. LUCAS Mario cosa sono, con i miei mezzi tengo ad aiutare ogni persona avente bisogni di un finanziamento per liberarsi con un prestito che accorda di un valore sulla base di 3000 a 1.000.000 euro ad un tasso d'interesse di 2%, rimborsabile entro termini che vanno di 1 anno a 20 anni ed immediatamente in meno di 72 ore dopo firma di contratto.

    Per qualsiasi parere, vegliate contattarli inviandoci il vostro:

    Nome e cognome: .......................................
    .........................................
    Importo del prestito necessari: .............................
    Sesso: .................
    Stato civile: ..........................................
    Paese: ...............................
    Stato: ...................
    N ° di telefono: ..............................................
    Durata del prestito: ............................................
    Salario mensile: .............................................
    Professione: ................................................
    Oggetto del prestito: .......................................

    Contattiamo con e-mail o il blog:
    lucasmariolola@gmail.com
    lucasmariolola.blogspot.com

    Cordialmente…


    -----------------------------------------------------------------


    Ciao i miei costosi,

    Avete bisogno di un prestito per un'urgenza dove non avete le spese in disposizione?

    Uno solo indirizzo, contattate l'e-mail: lucasmariolola@gmail.com

    Avete bisogno di un prestito per pagare un'automobile, costruire una casa, sovvenire alla necessità della vostra famiglia, aumentare la vostra impresa o la vostra società, il sig. LUCAS Mario cosa sono, con i miei mezzi tengo ad aiutare ogni persona avente bisogni di un finanziamento per liberarsi con un prestito che accorda di un valore sulla base di 3000 a 1.000.000 euro ad un tasso d'interesse di 2%, rimborsabile entro termini che vanno di 1 anno a 20 anni ed immediatamente in meno di 72 ore dopo firma di contratto.

    Per qualsiasi parere, vegliate contattarli inviandoci il vostro:

    Nome e cognome: .......................................
    .........................................
    Importo del prestito necessari: .............................
    Sesso: .................
    Stato civile: ..........................................
    Paese: ...............................
    Stato: ...................
    N ° di telefono: ..............................................
    Durata del prestito: ............................................
    Salario mensile: .............................................
    Professione: ................................................
    Oggetto del prestito: .......................................

    Contattiamo con e-mail o il blog:
    lucasmariolola@gmail.com
    lucasmariolola.blogspot.com

    Cordialmente…

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...