venerdì 10 febbraio 2012

Non spaventarti Federico

Sono settimane che il venerdì saltello di blog in blog raccogliendo opinioni e suggerimenti tanto svariati quanto graditi. Il venerdì del libro di HomeMadeMamma mi piace proprio, e dal momento che sono principalmente donne, e ancora di più mamme, le voci che ascolto, voglio presentarvi un librino piccolo e prezioso, poco pubblicizzato perché di casa editrice altrettanto piccola e preziosa.

"Non spaventarti Federico" è una lunga e dolcissima lettera di una nonna al nipotino in arrivo, ma anche a tutte noi, mamme di ogni genere e specie, ognuna col proprio piccolo bagaglio di sorrisi, lotte e difficoltà.
Mai svenevole né sentimentale, il libro parla con grande, poetica e commovente semplicità a un bimbo che sta per nascere, per prepararlo alla famiglia che troverà, composta da zii e cugini di ogni colore, intreccio di storie speciali di altre mamme e bimbi lontani.
L'autrice è una donna straordinaria, fondatrice di una onlus battagliera attiva in molte regioni dell'India e dell'Africa. I proventi dei diritti d'autore sono interamente devoluti al suo ultimo progetto, un centro sanitario e maternità in un paese sperduto del Burkina Faso, dove la gravidanza è ancora per troppe una malattia mortale.

Si legge di un fiato. E poi lo si tiene lì vicino, per sfogliarlo in quei giorni in cui a essere mamma si fa anche un po' fatica.

11 commenti:

  1. grazie x il suggerimento why!!!lo leggero'...specie nei giorni bui, come consigli tu
    Un bacio, O.

    RispondiElimina
  2. Ma che bello! Me lo segno, grazie!

    RispondiElimina
  3. Dalla descrizione, chissà perché mi è venuto in mente Pomodori verdi fritti: c'entra qualcosa?

    RispondiElimina
  4. Grazie fanciulle di esservi fermate qui! Il libro non vi deluderà, promesso.

    @la povna: beh il ruolo della 'vecchia' matriarca che tira le fila della famiglia in un certo senso è quello..ma atmosfera e temperatura sono in realtà molto diverse (per quanto io ricordi il film).. L'autrice del libro è una donna che ha fatto della lotta contro i mali del mondo un baluardo di vita autentica. Mai retorica né compiaciuta, profondamente umana e soprattutto donna e mamma. Leggilo e mi dirai!

    RispondiElimina
  5. ben trovata e con un suggerimento degno di nota:) provvederò, grazie

    RispondiElimina
  6. Ciao, un suggerimento interessantissimo, l'attesa di un bimbo è in sè metafora dell'attesa dell'altro, una porta verso l'altro.. immagino come possa averla vissuta questa nonna così speciale.. grazie dela segnalazione!

    RispondiElimina
  7. Mi sembra davvero molto interessante. Trasmette un ottimo messaggio già solo nel leggere la tua recensione. Prendo nota.

    RispondiElimina
  8. Molto interessante, sono molto curiosa, lo cercherò :) Grazie
    ps: avevi ragione, mi piace :)

    RispondiElimina
  9. Mi sembra molto bello e l'idea che sia una lettera scritta da una nonna mi piace molto. :)

    RispondiElimina
  10. Benvenuta tra noi! :D
    WOW! Il tuo sembra libro interessantissimo. Non lo conoscevo e l'ho già segnato nella mia lista dei desideri.

    Penso che i libri che si leggono in un fiato e poi si riaprono "al bisogno" siano i migliori...

    Un bacione
    Paola

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...