giovedì 6 settembre 2012

La calata del Vichingo

Google image
Ci dev'essere qualcosa di strano nei miei ormoni della gravidanza. Qualcosa di molto strano in verità. Nessuna immagine di culle e fiocchettini, nessuna fantasia di sedie a dondolo e ninne nanne: c'ho in testa questa faccia da Vichingo.
Da quando ho visto che al pescetto nuotatore è spuntato un pisellino io penso alle invasioni barbariche. Alla calata degli Unni. Buoni eh, sia messo agli atti; niente di tormentoso né angosciante. Ma pur sempre Vichinghi cornuti e barbuti.

Può darsi dipenda in parte dal ricordo dei primi anni di mio fratello: un Giovannino-sempre-in-piedi, munito di quella che mia nonna chiamava una "voce da Signore" (non ho mai capito se intendesse divinità collerica o uomo adulto, ancora me lo chiedo), che, come devo aver già scritto altrove, se fosse nato negli USA sarebbe stato infarcito di Ritalin e altri psicofarmaci. O forse è semplicemente la dolcissima perplessità di avere a che fare con un individuo a sé stante, tutto nuovo e ancora più diverso da Olivia di quanto già un'altra femmina avrebbe potuto essere. Non saprei: fatto sta che io questo me lo immagino un tantino esagitato. Dicono che i maschi richiedano più energia fisica e meno mentale, un'amica che ne ha 3 li paragona a cagnolini: "vanno portati fuori ogni 3 ore" mi dice con sguardo spiritato. Pare che vederli seduti a disegnare sia un'utopia assoluta, anzi seduti proprio non sembra un'opzione frequente. E a furia di luoghi comuni, io ho messo insieme il mio piccolo Vichingo. Che aspetto con una certa trepidazione e infinita curiosità. Mentre cerco una mensola più alta su cui sistemare lo stereo.
Poi però ti dicono che come ti ama un maschio una femmina mai; che ti dirà che sei bella come nessuna e guarderà a te con un trasporto che nessun fidanzato neanche in terza media. Me lo vedo, il piccolo Unno con sguardo da pesce lesso...possibile?
Intanto faccio il possibile per abituarmi all'idea; cerco una casa con un pezzo di giardino dove lasciarlo razzolare e scruto furtiva i maschi delle amiche. Tutti un po' Vichinghi in verità...e forse è proprio questo il bello.

12 commenti:

  1. Portarli fuori ogni tre ore di orologio non saprei.
    Però è vero anche che oggi ho passato l'intero pomeriggio al parco per farli stancare e sfrenare, così, proprio per sfinirli. Casa doccia, cena, e ora nanna.
    Non so se ti amino più di una femmina, i miei duE hanno caratteri molto differenti, e io mi sento amata da entrambi :-) aggiornaci il vichingo e... guardati 'how to train your dragon' scoprirai un piccolo vichingo, che non è un barbaro ;-)

    Un bacio e a presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carpina c'è ancora! Yuhu! Seguirò la tua dritta. W i vichinghi che non sono barbari!!!

      Elimina
  2. comunue sia ti sorprenderà...
    un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è una promessa o una minaccia...!? :-)

      Elimina
  3. secondo me sono tutti luoghi comuni quelli che dicono che le femmine sono più tranquille e posate mentre i maschi...
    Non ho figli maschi (e mi sarebbe piaciuto tanto...), solo due femmine ma tanto diverse quanto il giorno e la notte. E posso dirti che quando vogliono fan tanto casino anche loro!!!
    In compenso ho due fratelli maschi e, seppur con due caratteri abbastanza diversi, non ricordo fossero così scalmanati.
    Goditi questi mesi e vedrai sarà bellissimo e diverso come ogni figlio (maschio o femmina che sia) è giusto che sia. ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie...ma sì, speriamo bene!!!

      Elimina
  4. Io faccio parte della categoria, non cosi' rara dei tre figli maschi...sono tutti diversi e tutti speciali...e certi giorni mi sento tanto serva ma altri, tanto regina!!
    Comunque che bella notizia comunque, un bacio a presto!

    RispondiElimina
  5. Tranquilla, non sono tutti come l'alieno! Vedrai che diventerà il coccolone di mamma e sorellina, i vichinghi non vanno più di moda :)
    Bella notizia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando ho scritto che i maschi notoriamente richiedono più energie fisiche che mentali ho proprio sorriso pensando a te e al tuo piccolo contro-tendenza!
      Grazie Marzia, bello ritrovarti.

      Elimina
  6. Io come sai ho avuto una femminuccia (olivia come la tua ) ma mia sorella ha due maschi che io ho soprannominato I DISTRUTTORI perchè neglia anni ( ora 11 e 14 ) sono stati in grado di smantellarmi completamente casa e giardino e in sprazzi di mezzore :-/
    è che sono tipo le pile duracell...non si scaricano mai, ma restano sempre meravigliosi.
    Ora con la mia olivia che ha 8 mesi sono adorabili...passano ore e ore...a spiegarle i passaggi del basket :-/ e lei ride.
    Auguri cara per questa bella avventura vichinghesca ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cristine!
      Grazie...ma sì, anche i maschiacci hanno certamente il loro lato dolcissimo: e io lo scoverò!
      Non ti ho nemmeno mai ringraziata per il premio che mi hai passato...a riprova del fatto che non merito niente! L'estate mi ha impigrita e fatto perdere più di un passaggio. Ma mi ha fatto davvero tanto piacere, grazie! Bacio alla piccola Olivia!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...